Politica sui Cookie I Cookie vengono utilizzati per fornire la migliore esperienza all'utente. Se continui, diamo per scontato che l'utente accetti di ricevere Cookies da questo sito. OK

La pelle e i rischi del sole.

02/08/2019
da Francesco Langellotti

è importantissimo proteggere la pelle dai raggi solari . Molti sono i consigli volti a responsabilizzarci e a renderci sempre più consapevoli. I dermatologi su tutti, sottolineano l’importanza di una buona protezione solare, esortandoci ad esporci con prudenza al sole, ma anche ad adottare delle strategie efficaci per evitare il rischio di creare danni alla pelle. Come è composta la luce Solare? 1)La luce visibile è quella che illumina la nostra terra. 2)La radiazione Infrarossa è invece quella responsabile del "riscaldamento", e non è pericolosa per la nostra salute. 3)Esistono poi i raggi Uv, che si dividono in: UvA-UvB e UvC.  Gli UvC sono quelli a più elevato livello energetico con cui entriamo in contatto, ma per fortuna vengono assorbiti per lo più dall'atmosfera e solo una minima quantità riesce a raggiungere la nostra pelle. Gli UvB sono raggi a media energia e sono i maggiori responsabili delle scottature. A causa del buco dell'ozono il pericolo per la nostra pelle è aumentato non essendo l'atmosfera più in grado di bloccare in toto il passaggio dei raggi Uv. E infine ci sono i raggi UvA. che fra le 3 tipologie di raggi Uv sono i maggiori responsabili della nostra tintarella. Gli UvA sono anche i più penetranti e il loro effetto sulla salute è visibile alla lunga distanza.

Commenti

Nessun messaggio trovato

Nuovo messaggio